È cominciata oggi la 62° edizione di Berliale. Dieci giorni di cinema nel miglior momento dell’anno per restare al calduccio guardando film all’interno di una sala cinematografica. I titoli che il direttore artistico Dieter Kosslick ha messo in programma sono oltre quattrocento e, ad inaugurare la kermesse, sarà il film francese “Farewell My Qeen” di Benoit  Jacquot, con una Diane Kruger nei panni della regina Maria Antonietta. Attesissimi sono Extremely Loud and Incredibly Close” di Stephen Daldry, The Flowers of War” di Zhang Yimou con Christian Bale e In the Land of Blood and Honey”, opera prima di Angelina Jolie. Per quanto riguarda il cinema italiano, in concorso per l’Orso d’Oro, i fratelli Taviani con Cesare deve morire”, interamente girato nel carcere di Rebibbia. Nella sezione Panorama invece troviamo Diaz – Don’t Clean Up This Blood” di Daniele Vicari e il violento The Summit” di Franco Fracassi e Massimo Lauria. La star italiana sarà Isabella Ragonese, e ancora un pizzico d’Italia lo troviamo nel tedesco Bliss”, interpretato da Alba Rohrwacher. Maril Streep, possibile vincitrice dell’Oscar come miglior attrice per il suo ruolo ne “La dama di ferro”, riceverà un premio di onorificenza per la sua carriera. Le entrate previste sono circa 400.000, ad un prezzo medio di 12 euro l’una. Per conoscere il porgramma e tutti gli eventi clicca qui!